Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5

Discussione: Formattazione hard disk per linux

  1. #1
    Guest

    Unhappy Formattazione hard disk per linux

    Ciao a tutti,

    forse non ho cercato bene sul forum ma:

    io avevo installato linux su una partizione di uno dei miei due hard disk. Ora ho troppo poco spazio , quindi vorrei formattare un intero hard disk per linux. Però ho visto che quando vado su windows la partizione di linux non mi si vede, ma solo la parte di disco che non è di linux.

    Ho paura che formattando un hard disk esso non mi si mostri visibile più in windows ma solo in linux e quindi non potrei usarlo per mettere dei dati con windows. C'è la possibilità di riformattarlo successivamente in NTSC per windows? Se si il boot precedentemente installato con linux, con la formattazione mi si cancella e parte automaticamente windows?

    Grazie per le future risposte

  2. #2
    L'avatar di dementialsite
    dementialsite non è connesso Super Moderatore
    Data registrazione
    19-10-2004
    Residenza
    fuori Padova
    Messaggi
    5,046

    Predefinito

    Se ho capito bene, tu vorresti riportare una partizione unica sul disco che contiene Windows XP e aggiungerne un altro che conterrà Linux... si può fare, dovrai agire con dei programmi di partizionamento (il migliore sarebbe Partition Magic, ma è a pagamento... se hai Fedora puoi usare l'utility parted contenuta nel disco di boot) per ridimensionare la partizione di Windows fino a farle occupare tutto il disco fisso iniziale.

    Per quanto riguarda il fatto che le partizioni non si vedono (da una parte o dall'altra), è perché le hai formattate con un file system non compatibile: Windows riesce a leggere FAT32 (o VFAT che dir si voglia) e NTFS (a proposito, NTSC è il formato americano delle videocassette...), Linux invece vari formati tra cui il FAT32 ma non l'NTFS. Quindi per realizzare delle partizioni che si leggano su entrambi i sistemi, devi formattarle in FAT32.

    Attenzione, però: è vero che è possibile installare tanto Windows quanto Linux su partizioni FAT32, ma non è la scelta migliore: se vuoi sfruttarli al meglio, dovresti installare Windows XP su una partizione NTFS e Linux su una partizione EXT3. Ecco perché ti converrebbe mantenere almeno quattro partizioni: 10 GB per Windows (dovrai dannarti ad installare i programmi su cartelle non standard, quando ti è possibile), 10 GB per Linux, una quantità pari alla RAM per lo swap di Linux e infine il resto in FAT32.

    Windows ha un utility che consente di convertire il file system da FAT32 a NTFS senza alcuna perdita di dati, ma la conversione opposta è possibile solo formattando il disco.

    Per quanto riguarda il boot, questo viene installato sul Master Boot Record del disco fisso, che è un settore particolare che può essere modificato, ma non proprio formattato come il resto del disco...

    Spero di aver risposto a un po' dei tuoi dubbi... stammi bene...
    Le questioni tecniche hanno risposte migliori nel forum pubblico, non trovi?

    When you don't know your next step... improvise

    ALTERVISTA WANTS YOU!
    Vuoi diventare moderatore su AlterVista? Scopri come...

  3. #3
    Guest

    Question

    Si mi hai chiarito i dubbi: solo una domandina:

    Un HD lo tengo per windows e l'altro per Linux, ma se metto l'HD di linux in FAT32 funziona più lento o male? Perchè l'HD dove metterò linux è usato ora come deposito e mi scoccierebbe un po' se dovessi tenere tutti quei file sull'HD di windows. Cmq dopo aver formattato in EXT3 posso tornare indietro, vero? Grazie ancora per l'aiuto
    Ultima modifica di andrew100x100 : 28-12-2005 alle ore 21.10.44

  4. #4
    L'avatar di dementialsite
    dementialsite non è connesso Super Moderatore
    Data registrazione
    19-10-2004
    Residenza
    fuori Padova
    Messaggi
    5,046

    Predefinito

    Purtroppo non credo che la conversione da un file system a un altro sia un processo indolore... l'unica eccezione è quella utility di Windows XP che ti ho detto sopra, ma che consente solo di convertire da FAT32 a NTFS e non viceversa.

    Per quanto riguarda il disco dove installerai Linux, nessuno ti vieta di ripartire pure quello (ti consiglio 10 GB per Linux, il resto per i dati). Puoi così mantenere i tuoi dati (un backup è comunque consigliabile) in una partizione FAT32 che hai "solo ridotto" di 10 GB, e installare Linux su quella nuova, che formatterai in EXT3.

    Stammi bene...
    Le questioni tecniche hanno risposte migliori nel forum pubblico, non trovi?

    When you don't know your next step... improvise

    ALTERVISTA WANTS YOU!
    Vuoi diventare moderatore su AlterVista? Scopri come...

  5. #5
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da andrew100x100
    Cmq dopo aver formattato in EXT3 posso tornare indietro, vero?
    formattare vuol dire ristrutturare l'hd a seconda del file system scelto. tornare indietro vuol dire quindi riformattare per un fs diverso e ciò comporta la perdita di tutti i dati naturalmenre.

Regole di scrittura

  • Non puoi creare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere ai messaggi
  • Non puoi inserire allegati.
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •